Casanova e le Maschere (Dana)

Nel film Casanova con Heath Ledger, il tema delle maschere è centrale.  Come ci aspetteremmo, il personaggio Casanova usa i suoi inganni per sedurre Francesca. È interessante in questo film però che le maschere e gli inganni sono usati non soltanto da Casanova, ma anche dagli altri protagonisti. Per Casanova, Francesca e Paprizzio le maschere sono un metodo per nascondere la loro vera identità e per realizzare quello che vogliono.

Francesca è un autore femminista e non le piace Casanova perché pensa che lui spersonalizzi le donne. A causa di questo sentimento, Casanova usa gli inganni di Bernardo Guardi e Paprizzio per presentare un personaggio più piacevole a Francesca e sedurla.

Nel caso di Francesca, lei vuole scrivere libri femministi, ma non può farlo come una donna a causa del sessismo nella società. Lei quindi usa l’identità d’un uomo, Bernardo Guardi, per nascondere la sua vera identità e d’essere rispettata come un autore.

Paprizzio non usa una vera maschera nel film per nascondere la sua identità, ma è imbarazzato dal suo aspetto e quindi il tema del desiderio di nascondere la vera identità è usato di nuovo nell’episodio di Paprizzio.

Infine, il film conclude con un altro esempio delle maschere—quello del patrigno di Casanova che imita il cardinale per salvare Casanova e Francesca. In generale, l’idea delle maschere e di nascondere la vera identità è centrale nel film e ci sono molti altri esempi di questo tema durante il resto del film.

Annunci
Published in: on 21 aprile 2009 at 8:49 am  Comments (5)  

The URI to TrackBack this entry is: https://casanova09.wordpress.com/2009/04/21/casanova-e-le-maschere/trackback/

RSS feed for comments on this post.

5 commentiLascia un commento

  1. Questa versione della storia di Casanova, che sembra un po’ più americana nel tono e nello stile anche se molti degli attori sono inglesi o australiani, è un esempio chiaro di un adattamento che è fedele solo ai temi della storia. Invece di mostrare tutte gli avvenimenti della vita di Casanova, come la biografia che da’ la versione BBC, questo film mostra una settimana, più o meno, nella sua vita che sviluppa i temi maggiori: Casanova come seduttore e intellettuale, la sua idea che l’amore è un gioco d’inganni, la fortuna, e l’idea che la vita è una interpretazione. Anche se questa scelta di girare solo un avvenimento sembra un po’ strana e rischiosa, specialmente quando l’avvenimento è molto esagerato, mi è piaciuta molto questa versione. Mi piace anche il modo in cui il regista sottolinea l’idea di vita come un’ interpretazione, con tutte le scene di attori, maschere e marionette che suggeriscono quest’idea di vivere come un attore.

  2. Il Casanova dei film come Casanova ’70, Casanova con Heath Ledger, il Casanova della BBC, non sembra molto o sempre sicuro di sè. Le espressioni facciali degli attori nel ruolo di Casanova esprimono sempre insicurezza, imbarazzo o confusione. Vediamo che lui sta sempre pensando: cosa succederà? É importante che noi sappiamo che lui è furbo e intelligente, ma queste espressioni sono un po’ ingenue e danno l’idea che lui non sa cosa sta facendo e non ha il potere che vuole. Questo Casanova dei film ha molte idee brillianti e movimenti furbi ma c’è un aspetto impreparato e spontaneo nelle sue azioni. Spera sempre che le cose si svolgano a suo favore
    Mi sembra che il Casanova della Storia della mia vita sia più composto e in controllo. Non vediamo I momenti di genio fallito nella stessa maniera. Non ci sono le emozioni mostrate attraverso le espressioni facciali degli attori. Secondo me questo autoritratto di Casanova è meno comico e accattivante. Questo aspetto presente nel Casanova dei film lo rende più vicino all’umanità.

  3. Il film di Casanova con Heath Ledger fa un ingiustizia a Casanova e la sua Storia. Molti elementi importanti nella Storia non hanno abbastanza presenza nel film, come la scena al convento, la fuga dai piombi, o Madame Urfe’. Sarebbe stato meglio se il film si fosse concentrato su certi episodi della vita o avesse fatto qualcosa di completamente diverso come il Casanova ’70. Gli altri film sono più focalizzati sull’interpretazione de La Storia di Casanova. Questo film e’ troppo stereotipico e presenta un Casanova troppo semplice.

    Pensate che Casanova sarebbe contento di questa interpretazione di se stesso? Secondo me a Casanova non piacerebbe perchè non sembra aver abbastanza intelligenza o cultura nel senso del mondo. Invece Heath Ledger presenta un Casanova bello, “sciupafemmine,” e provocatore. E’ un’ ingiustizia creare un lieto fine perchè Casanova vuole far sapere al mondo che la sua vita era difficile. La Storia crea un senso di simpatia alla fine per Casanova e questa non esiste nel film. Lui sembra troppo umano nel film nel senso che lui ha solamente un amore alla fine. Secondo me Casanova non approverebbe questa interpretazione perchè una vita “normale” o banale è l’ opposto di tutto quello in cui lui crede.

  4. Voglio rispondere a Jessica. Innanzitutto, credo che il Casanova da Heath Ledger nel film mostra molta intelligenza. Infatti, lui pensa molto rapidamente quando si trova in situazioni come quella nel convento, o quando ha bisogno di cambiare la propria identità. Esempi di questo sono quando viene a confronto col fratello di Francesca, o quando sta con Prapizzio a casa sua. Si vede che è un uomo con un piano previdente.

    Secondo, nel finale del film, non dobbiamo pensare a Casanova come Heath Ledger, ma come il fratello di Francesca. Questo scambio d’identità è molto interessante. Il personaggio di Casanova può vivere anche se lo deve fare nel corpo d’un altro. Il finale anche ci ricorda il libro, perchè il nuovo Casanova dice che lui e la donna hanno vissuto felicemente per sempre… ma separati. Ci ricorda del fatto che il vero Casanova trova sempre mariti per le donne che ha amato. Inoltre dobbiamo ricordare che questo falso episodio della vita di Casanova deve essere successo primo della Fuga dai Piombi e molti altri episodi della sua vita per cui lo ricordiamo.

    La mia opinione del film: è interessante come un tipo di teoria di cospirazione. Sono d’accordo che la maniera di fare il film e anche i personaggi sono molto americani, ma è un’interpretazione molto interessante. Insomma, però, mi piace il film per la sua capacità di intrattenere.

  5. Secondo me, il film non è una buona rappresentazione della storia di Casanova che conosciamo. Il film sembra aver creato un personaggio completamente diverso dal Casanova vero, e infatti, alla fine non sappiamo chi deve essere il Casanova a cui pensiamo quando parliamo di lui. Alla fine scopriamo che la cosa importante non è il personaggio di Casanova, ma solo l’idea. Casanova è più come un concetto che una persona, è per questo che era così facile cambiare personaggi alla fine. Il film mostra anche che il Casanova vero non può essere una sola persona, c’è bisogno di più persone per avere questa vita. Questo film mostra anche che alla fine tutto quello che Casanova vuole veramente è una donna sola. Questa è un’ opinione che non abbiamo mai incontrato nei libri, allora mi sembra che il regista abbia creato un personaggio per accontentare la gente e avere un film più di successo, non per essere fedele alla storia vera.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: